YOUNG TWIST

 

Michela: Ciao, parlaci di te, presentati.

 

Young Twist: Ciao, sono Young Twist , ho 19 anni e da 5 anni inseguo un sogno. Ho iniziato a fare musica suonando la batteria e facendo beatbox, ho avuto molte influenze musicali, all’età di 14,15 anni ho iniziato a scrivere i miei primi testi e a registrarli con i mezzi che avevo a disposizione, poi durante il cammino ho incontrato “Brindabob” che divenne  il mio producer. Ho vinto un po’ di contest on line, ho aperto concerti di artisti di fama nazionale come : “Jake la furia”, “J-Ax”, “Mr Rain” e ho incontrato e parlato con “Tedua” e “Laioung” che sono attualmente i miei preferiti. Il pezzo che ha avuto più visibilità su youtube è “Dejavu” che diciamo è su base old school, poi ho deciso di cambiare stile musicale e dedicarmi alla trap, sempre prodotto da “Brindabob”.

 

Michela: Hai già accennato qualcosa che avrei voluto chiederti, ho ascoltato qualcosa dal tuo canale youtube e ho notato appunto il tuo passaggio alla trap, come mai?

 

Young Twist: Perché penso di essere fatto per quello, mi trovo bene in questo stile e anche in inglese, che mi fa avere più stile, molti dicono che a rappare in inglese sono meglio.

 

Michela: Hai detto di aver avuto molte influenze musicali, c’è qualche artista al quale ti ispiri? Come nasce questa voglia di fare rap?

 

Young Twist: Sono molti, “Michael Jackson”, “Travis Scott”, “Big Sean”, i Migos” e “Lioung”; fare rap diciamo che è una cosa che ho sempre avuto nel dna, fin da piccolo mi mettevo davanti alla tv e imitavo i rapper dell’epoca.

 

Michela: Non ci hai detto di dove sei, com’è la scena rap della tua zona?

 

Young Twist: Sono di origini nigeriane ma vivo in provincia di Cremona e sinceramente la scena è scarsa, non c’è nessuno che rappresenti l’hip hop, sono rimasti indietro musicalmente, per questo ho voluto portare qualcosa di diverso.

 

Michela: Quindi ti risulta difficile farti conoscere? Ci sono locali, serate che danno spazio agli artisti rap?

 

Young Twist: Pian piano qualche riconoscimento sta arrivando, i locali che ci danno spazio sono davvero pochi.

 

Michela: È un peccato che ci siano ancora luoghi dove non danno molto spazio a questo genere, quali sono le tue ambizioni?

 

Young Twist: Arrivare in alto con la musica, se ce l hanno fatta gli altri perchè io no? Poi arrivare a quanta più gente possibile e farli capire che nella vita tutto è possibile.

 

Michela: Cosa significa il tuo nome d’arte e perché lo hai scelto?

 

Young Twist: È un nome che avevo fin dalle medie e mi ci sono affezionato. Young perché dentro mi sento e mi sentirò sempre giovane e Twist ha diversi significati, come movimento, giovane movimento, cosi come dicono molti.

 

Michela: Di cosa trattano i tuoi pezzi e cosa vorresti comunicare con la tua musica?

 

Young Twist: Dipende, a volte parlo d’amore, a volte uso la mia musica per sfogarmi contro le persone che non mi danno possibilità, a volte me la prendo con gli artisti fake, ma spesso racconto del mio sogno e che lotterò per realizzarlo, sono molto ambizioso. Vario un po’, parlo un po’ di tutto in generale.

 

Michela: Cos’hai in programma, parlaci dei tuoi progetti.

 

Young Twist: Ho registrato molti pezzi nuovi e ne sto scrivendo altri, che uscirano con il video oppure pubblicheremo nei portali tipo itunes, spotify ecc.., a breve uscirà un nuovo brano dal titolo “Cicatrici” in cui rappo in italiano su base trap; il testo parla delle mie sofferenze e di come sono cambiato imparando dalle mie cicatrici.

 

Michela: Dove possiamo seguirti hai pagine canali?

 

Young Twist: Si sono su instagram (youngtwist_official) fb: young twist e youtube: young twist official.

 

Michela: C’è qualcosa che volevi dirci che non ti ho chiesto?

 

Young Twist: Si mi piacerebbe parlare del video di “Flexin”.

 

Michela: Si in effetti, aveva colpito anche me, parlacene.

 

Young Twist: In pratica “Flexin” è nata attorno al beat sempre prodotta da “Brindabob” il video è stato girato in un castello di lusso in piazza duomo di Cremona e al negozio di abbigliamento “Checkpoint” di Asola, il video è stato  girato da Francesco Antonioli un talento nel videomaking.

 

Michela: In effetti sembra ben fatto, spero di averti dato lo spazio di dire tutto ciò che volevi, ti ringrazio e ti saluto.

 

Young Twist: Si certo, grazie mille a te.

 

In seguito allego i link delle pagine dove potete seguire il nostro amico.

https://www.facebook.com/YoungTwistofficial/?ref=aymt_homepage_panel

https://www.youtube.com/channel/UCuJNR8Yib-O2drunu3D4xMw

 

SUPPORTIAMO GLI ARTISTI EMERGENTI E SUPPORTIAMOCI A VICENDA!!

 

Potere alla parola !